Kartell Fragrances: quando la casa profuma di design

Home » Evidenza, Novità » Kartell Fragrances: quando la casa profuma di design | 14 maggio 15

Kartell Fragrances: quando la casa profuma di design

Pin It

Sempre più trasversale e innovativa, oggi Kartell è riuscita a creare un vero e proprio lifestyle Kartell.

Da più di 60 anni leader del design a livello internazionale, l’Azienda prosegue con la sua politica di brand extension e lancia sul mercato la collezione di fragranze per la casa: originali e raffinati diffusori di essenze per l’ambiente firmati dall’architetto Ferruccio Laviani.

8 profumazioni, 4 tipologie di diffusori in diverse declinazioni di forme e colori, per una linea di quasi 70 referenze. I “nasi esperti” che hanno partecipato al progetto coordinato da Laviani arrivano da alcune delle più importanti case essenziere: Annie Buzantian, Honorine Blanc e Fabrice Pelegrin (Firmenich), Mathieu Nardin (Robertet), Celine Ripert (Mane), Sébastien Plan e Marie Hugentobler (Cosmo International).

Colore, originalità, innovazione tecnologica e design incontrano profumazioni fresche e delicate, frizzanti, intense ed avvolgenti, per dar vita a veri e propri oggetti home decor, in perfetto stile Kartell.

Kartell Fragrances spazia dalle candele profumate a forma di dado, caratterizzate da angoli arrotondati e geometrie circolari, ai diffusori per ambienti ad anfora finemente lavorata.

Si aggiungono alla collezione gli eleganti diffusori elettronici a trama multi-circolare e gli eclettici anelli sovrapposti che, giocando sulle forme, permettono di regolare l’intensità delle essenze.

Infine gli spray per ambienti che, impreziositi da una texture a righe che si apre a raggera, diventano vere icone di design.

Tags: , ,

Ti potrebbe interessare anche:

« Precedente Successivo »

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>