#H124: la maratona social di Sediarreda al Salone del Mobile

Home » Eventi » #H124: la maratona social di Sediarreda al Salone del Mobile | 14 aprile 14

#H124: la maratona social di Sediarreda al Salone del Mobile

Pin It

Scatenati, sempre di corsa, eternamente connessi, nativi digitali. Sono gli studenti IED coinvolti nel progetto di Sediarreda #H124, che lo scorso 8 aprile ha avuto il suo palcoscenico all’interno dell’appuntamento internazionale del Salone del Mobile di Milano. I quattro studenti di Visual Communication, facenti parte di uno staff di 20 persone tra back e front office di Sediarreda, IED e Emporio ADV, hanno raccontato il “loro” Salone tramite oltre 200 contenuti, decisamente originali.

#H124. Realizzato da Sediarreda per offrire una panoramica differente sul Salone, in un’epoca in cui i social network hanno preso il sopravvento nella nostra vita quotidiana, #H124 ha testimoniato la bellezza e le particolarità del design del 2014 da un’altra prospettiva: quella di una persona seduta su una sedia, all’altezza quindi di 124 centimetri. Ed è stato proprio questo l’hashtag diffuso in rete, su twitter, su facebook e su instagram: #H124.Progetto #H124 di Sediarreda

Un lavoro iniziato qualche mese fa con l’organizzazione predisposta da Sediarreda: “Siamo nati sul web e non possiamo ignorare il potere e la diffusione dei messaggi tramite social” racconta Silvia Gigante, vicepresidente e responsabile marketing. “Sediarreda era già attiva con facebook, twitter e un blog dedicato, ma abbiamo voluto fare di più, coinvolgendo IED Milano e chiedendo il loro supporto per #H124, uno sguardo non convenzionale sul design che noi veicoliamo ogni giorno nelle case tramite il nostro sito di e-commerce. Grazie al lavoro degli studenti IED, coordinati dal docente Antonio Incorvaia e dallo staff Progetti Speciali IED, con l’ausilio anche dello staff di Sediarreda e dell’agenzia Emporio ADV che ha seguito il concept, abbiamo popolato i social con più di 200 contenuti fra foto e video, con post, retweet e commenti che sono arrivati dall’Italia e dall’estero. Una sorta di racconto animato del Salone: in un giorno siamo riusciti a descrivere più di 50 stand!”.

IED. L’accostamento con IED è venuto spontaneo: da sempre punto di riferimento per il design e le nuove tecnologie, la partnership con la scuola milanese è riuscita a rispettare pienamente gli obiettivi del progetto. Un tour de force che ha visto i quattro studenti coinvolti partire di buon’ora a caccia di scatti e particolari e terminare ben dopo l’orario di chiusura della fiera. Il tutto ad un’altezza #H124.

Progetto #H124 di Sediarreda

REPORTING NEWS. Filippo Di Lorenzo, Anna Lentini, Elisabetta Doria e Teresa Borrelli hanno vestito per Sediarreda.com i panni di speciali e-reporter dell’esposizione milanese, supportati dal collega Carlo Chiarino supervisor editoriale. “Mi è sembrata fin da subito una prospettiva decisamente originale – racconta Filippo – e mi è parso che anche le aziende a cui la proponevamo guardassero con entusiasmo ai nostri contenuti. A dimostrarlo è stata la loro disponibilità e anche la loro voglia di condividere quanto abbiamo pubblicato”. “Invece che guardare soltanto – dice Elisabetta – ho avuto la possibilità di osservare”.

TOUR DE FORCE. La visita ai vari stand, fra cui anche quelli di nomi importanti come Moroso, Kartell, Calligaris, ha regalato una descrizione “dal vivo” con tutto il bagaglio emotivo che ne consegue: “L’immediatezza è stato il nostro punto forte – dice Anna – abbiamo fatto vivere in tempo reale le emozioni di un percorso. Inoltre, i social parlano attraverso un linguaggio universale che permette allo stesso tempo di dare un’impronta personale alla comunicazione”. “Ma non solo – continua poi Teresa -, il linguaggio visivo è quello più funzionale per raccontare oggetti ed allestimenti. Inoltre essendo più immediato incontra le esigenze e le curiosità dei “followers”.

TEAM WORKING. “Uno degli aspetti più interessanti di questa operazione di live coverage su molti stand del Salone del Mobile è stato il coordinamento” svela poi sempre Filippo. “Siamo riusciti a lavorare come un vero team, in grado di controllare in tempo reale sui social network i risultati del proprio lavoro, anche correggendosi a vicenda quando necessario”. Un lavoro che sembra banale ma che necessita di un’attenta pianificazione e un controllo minuto dopo minuto. “Mi ha colpito la strutturazione di un piano di comunicazione sui social network!” ammette Anna.

Progetto #H124 di Sediarreda

VALORE SOCIAL. C’è ancora molto da fare però per far entrare i social network come strumento di comunicazione in contesti più rigidi e tradizionali, come testimonia ancora Filippo: “Mi è sembrato esista un buon margine di miglioramento per quanto riguarda la qualità dei contenuti condivisi. Mentre gli eventi del Fuorisalone sono in grado di raccogliere i commenti e le opinioni di un pubblico fresco e giovane, intorno al Salone ruota una comunicazione piuttosto “istituzionale” e commerciale. #H124 è stata anche l’occasione per introdurre una piccola attività che portasse valore, che cambiasse un po’ questo stato delle cose. Speriamo di esserci riusciti ”. “La prospettiva #H124ha stimolato parecchio la mia curiosità – ammette Teresa – e, in alcuni casi, credo sia un ottimo strumento di comunicazione per chi non può visitare tutti gli stand”. “Gestito in questo modo – chiude Elisabetta – il Salone diventa davvero un evento alla portata di tutti”.

 

Filippo Di Lorenzo. 26 anni, aspirante Copywriter iscritto al corso di Comunicazione Pubblicitaria presso la scuola di Visual Communication di IED Milano. Arriva dall’esperienza di Filosofia.

Anna Lentini. 22 anni, iscritta alla major in Art Direction del corso di Comunicazione Pubblicitaria presso la scuola di Visual Communication di IED Milano. Ama la moda e il lifestyle, vorrebbe lavorare in campo editoriale.

Elisabetta Doria. 22 anni, studia Art Direction nel corso di Comunicazione Pubblicitaria presso la scuola di Visual Communication di IED Milano. Una vera Instagram addicted.

Teresa Borrelli. 21 anni, anche lei Copywriter nel corso di Comunicazione Pubblicitaria presso la scuola di Visual Communication di IED Milano. Gli aspetti che più l’attraggono della comunicazione sono la pianificazione strategica e il marketing.

Carlo Chiarino. 22 anni, è già marketing manager nell’animo. Iscritto al secondo anno del corso di Marketing: Account and Brand Management  presso la scuola di Management e Comunicazione di IED Milano; per lui le attività extra curriculari sono una palestra quotidiana.


Tags: , ,

Ti potrebbe interessare anche:

« Precedente Successivo »

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>