Colorata e versatile, la plastica arreda in casa e in giardino

Home » Tendenze » Colorata e versatile, la plastica arreda in casa e in giardino | 13 marzo 14

Colorata e versatile, la plastica arreda in casa e in giardino

Pin It

Con l’arrivo della bella stagione cresce la voglia di stare all’aria aperta. Ci prepariamo ad accogliere amici e parenti per trascorrere più tempo in terrazza e in giardino.

Leggera, ma soprattutto versatile, la plastica è la soluzione per complementi d’arredo nati per vivere fuori, ma che, con disinvoltura, possono portare funzionalità, colore e allegria anche tra le pareti domestiche.

I nomi dei materiali plastici sono un po’ complessi, alle volte si pronunciano a fatica: polipropilene, policarbonato, tecnopolimeri, metacrilato, polietilene, ABS… Ma non devono spaventare. Sedie e tavoli, poltrone, lampade e piccoli complementi realizzati con queste plastiche hanno una marcia in più: resistenti, facili da pulire e trasportare, alternano caratteristiche che fanno invidia ad altri materiali. Riciclabili, resistenti al calore o più in generale agli agenti atmosferici, atossici, antimacchia o antigraffio, gli elementi d’arredo in plastica si adattano a ogni tipo di spazio outdoor.

Senza dimenticare il fattore estetico: la versatilità della plastica consente di sbizzarrirsi con forme originali, di interpretare stili diversi, semplici, ma anche molto eleganti. E per chi ama arredare con i colori, c’è la possibilità di scegliere tra un’ampia scala, dalle tinte più neutre a quelle più brillanti. L’offerta dei complementi in plastica è davvero ampia e completa, anche per chi non vuole rinunciare a pezzi di design.

Che ne dite, do you love plastic design?

 

Tags: , , , ,

Ti potrebbe interessare anche:

« Precedente Successivo »

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>